bing

Glossario della Coltelleria: Termini Essenziali e Loro Significati

488
Glossario della Coltelleria: Termini Essenziali e Loro Significati

L'Arte della Coltelleria: Una Guida ai Termini Fondamentali

Nel vasto e affascinante mondo della coltelleria, la conoscenza e la comprensione dei termini specifici è fondamentale per chiunque desideri immergersi appieno in questo settore. Dal momento che un coltello non è soltanto un semplice utensile, ma rappresenta una fusione tra arte, storia e funzionalità, è essenziale avere una chiara percezione dei dettagli che lo caratterizzano.

L'acciaio, ad esempio, non è soltanto un metallo, ma una lega complessa e variabile, le cui proprietà possono differire enormemente a seconda della sua composizione. E non è solo la materia prima: il design, la forma, la funzione e persino la storia di un coltello sono racchiusi in termini specifici come "Bowie", "Karambit" o "Damascato".

Mentre alcune parole, come "bisello" o "bilanciatura", possono suggerire dettagli tecnici sulla costruzione o sulla funzione di un coltello, altre, come "Arkansas" o "Bushcraft", possono indicare le origini culturali o l'uso previsto di un particolare modello. E ancora, ci sono termini come "apertura assistita" o "block lama", che ci danno indicazioni su meccanismi sofisticati che possono essere presenti in un coltello moderno.

Anche se l'origine di molti di questi termini può risalire a secoli fa, molti altri sono il risultato di innovazioni moderne e dell'evoluzione costante nel campo della coltelleria. Ogni termine racchiude in sé una ricchezza di informazioni e di tradizione.

Che tu sia un appassionato in cerca di una maggiore comprensione, un collezionista desideroso di approfondire la sua conoscenza, o semplicemente curioso di saperne di più, questo glossario ti guiderà attraverso il vasto e complesso mondo della coltelleria. Familiarizzare con questi termini ti permetterà non solo di apprezzare meglio l'arte e la scienza che sta dietro ogni coltello, ma anche di comunicare con maggiore chiarezza e precisione con altri appassionati o esperti del settore.

Benvenuto nel mondo affascinante della coltelleria!


ACCIAIO  lega composta principalmente da Ferro e Carbonio (e altri alleganti) (TABELLA ACCIAI ---> http://www.coltelleriacollini.it/acciaio.html)

APERTURA ASSISTITA  sistema per facilitare l'apertura di un chiudibile che consiste in una molla che spinge la lama nel momento in cui viene aperta. Non è considerato un meccanismo a scatto quindi non incorre in restrizioni legali.

ARKANSAS  pietra naturale di origine sedimentaria composta da cristalli di quarzo con grane da medio-grandi fino ad extra-fini (fino a 12000/15000) utilizzata per l'affilatura delle lame lubrificandola con acqua o olio.

BATONING  (da Baton, bastone) è l'azione che si compie nello spaccare un tronco in due o più parti nel senso longitudinale appoggiando il coltello sul legno e colpendolo con ciocco o un sasso.

BILANCIATURA  punto di equilibrio del coltello (lo divide in due parti dello stesso peso). Nei coltelli da combattimento si troverà in posizione più arretrata rispetto a coltelli da campo che richiedono una bilanciatura avanzata per facilitare lavori pesanti come il CHOPPING.

tipi di biselliBISELLO  parte lavorata che dal dorso della lama arriva fino al tagliente. Ne esistono vari tipi ed ognuna ha la sua caratteristica peculiare; 

1. Bisello piatto: Questo è forse il tipo più comune di bisello, dove la lama si assottiglia in modo uniforme dal dorso al bordo tagliente.

2. Bisello convesso: In questo caso, la lama ha una curva leggera che porta al bordo tagliente. Questo tipo di bisello è spesso usato per coltelli destinati a lavori pesanti, come coltelli da macellaio.

3. Bisello concavo (o bisello cavo): Questo ha una depressione che corre verso il bordo tagliente. È comune nei rasoi e in alcuni coltelli da chef, perché permette un affilatura molto fine.

4. Bisello composto (o bisello secondario): Questo design presenta un bisello primario che si assottiglia verso il bordo, seguito da un bisello secondario più piccolo e più acuto vicino al bordo tagliente. Questo tipo di bisello può offrire un buon equilibrio tra robustezza e capacità di taglio.

BLOCCO LAMA blocco di sicurezza che consente di tenere la lama aperta nei coltelli chiudibili senza incorrere in chiusure accindentali.

BOLSTER (appoggio), rifinitura metallica delle guancette della manicatura più vicina alla lama, ha scopo estetico, come protezione delle guancette stesse, per equilibrare il coltello e in certi casi per una migliore ritenzione del fodero.

BOOT KNIFE coltello da stivale.

BOWIE robusto coltello da caccia di grosse dimensioni dalla caratteristica forma della lama a Clip-Point, generlamente monta delle manicature in materiali naturali come legno e corno.

BRUT DE FORGE (brutto di forgia) finitura della lama che viene lasciata grezza all'uscita dalla tempra, principalmente estetica, ma anche protettiva.

BUSHCRAFT attività che ha come intento il procurarsi il necessario per la sopravvivenza in ambiente naturale. Riferito a coltelli creati per essere affidabili, con una buona teuta del filo, riaffilabilità e portabilità.

CERAMICA I coltelli in ceramica sono realizzati utilizzando lame costituite da ossido di zirconio o zirconia, che è una ceramica industriale, un composto inorganico non metallico. La ceramica industriale è caratterizzata da alcune proprietà tipiche, tra cui:

- Bassa conduttività termica: La ceramica ha una bassa capacità di condurre il calore rispetto ai metalli, il che può essere vantaggioso in alcune applicazioni, come i coltelli in ceramica, in quanto le lame mantengono il loro bordo affilato più a lungo a causa della minore conduzione del calore.

- Isolante elettrico: La ceramica è un buon isolante elettrico, il che significa che non conduce l'elettricità. Questa proprietà può essere utile in molte applicazioni elettroniche.

- Punto di fusione elevato: Le ceramiche hanno un alto punto di fusione, il che le rende resistenti a temperature elevate senza perdere le loro caratteristiche strutturali.

- Fragilità: Una delle principali caratteristiche delle ceramiche è la loro fragilità. Sono soggette a fratture e scheggiature se sottoposte a carichi o urti elevati, il che può richiedere cure particolari nella loro manipolazione e uso.

I materiali ceramici si dividono solitamente in tre categorie principali: metallici, non metallici e compositi. I materiali non metallici, come l'ossido di zirconio utilizzato nei coltelli in ceramica, rientrano nella categoria dei materiali ceramici. Inoltre, è importante notare che esiste una distinzione tra ceramici tradizionali e ceramici avanzati:

- Ceramici Tradizionali: Questi materiali vengono ottenuti dalla preparazione di impasti di materie prime naturali, come argille, e successivamente vengono modellati, essiccati e cotti. Il vetro è un esempio di materiale ceramico tradizionale.

- Ceramici Avanzati o Non Tradizionali: Questi materiali, come l'ossido di zirconio, l'ossido d'alluminio (allumina), il nitruro di silicio e il carburo di silicio, sono prodotti da polveri di sintesi. Le polveri vengono pulite, omogeneizzate, pressate negli stampi e quindi sinterizzate per ottenere materiali con proprietà specifiche, come durezza, resistenza all'usura, resistenza chimica e altre.

I coltelli in ceramica sono noti per la loro estrema durezza e capacità di mantenere un bordo affilato per lungo tempo, ma devono essere maneggiati con attenzione per evitare la rottura o il danneggiamento delle lame a causa della fragilità intrinseca dei materiali ceramici.

CHIPPING (cippatura), riferito ad un coltello si intende di un danno riportato sulla lama, come un piccolo morso, dovuto all'impatto con un materiale duro.

CHOPPING (dall'inglese to chop, spaccare), è il classico movimento che si compie, per esempio con un'accetta, per tagliare un pezzo di legno.

CLIP molletta metallica o di altro materiale che consente di agganciare un coltello chiudibile ad una tasca, cintura, ecc.

CODOLO vedi TANG.

COLASANGUE vedi SGUSCIO.

COMBO EDGE filo combinato, piano e seghettato

CONTROFILO tagliente (affilato) presente anche nella parte superiore del coltello.

CORDURA tessuto sintetico realizzato intrecciando fili di nylon in poliammide al 100%, resistente allo strappo e all'brasione è impiegato nella realizzazione di foderi.

CUSTOM coltello creato su ordinazione di un committente.

DAGA lama a forma triangolare con bisellature simmetriche. Di origini barbare, risulta particolarmente robusta con una penetrazione eccezionale tanto da essere classificata più come arma da punta che come arma da taglio.

tipi di damascoDAMASCO (acciaio a pacchetto). L'acciaio damasco viene creato attraverso un processo meticoloso in cui l'acciaio viene ripiegato e battuto ripetutamente. Questa tecnica, che ha origini antiche, produce una barra formata da molti strati. La ripetizione di questo processo non solo rafforza l'acciaio, ma crea anche dei pattern unici e distintivi sulla superficie della lama. I diversi pattern del Damasco sono ciò che lo rende veramente straordinario. Ogni volta che l'acciaio viene piegato e lavorato, si formano nuove combinazioni di disegni. La creazione dei pattern nell'acciaio damasco è un processo artistico e tecnico che coinvolge l'abilità e la maestria dell'artigiano.
Oltre alla bellezza estetica, l'acciaio damasco è apprezzato per le sue qualità funzionali. La combinazione di diversi strati d'acciaio conferisce alla lama una resistenza superiore e un'affilatura duratura.

DORSO parte di maggior spessore della lama opposta al tagliente.

DRAGONA cordino che congiunge il pomolo e la guardia parallelamente all'impugnatura. Utile per impedire perdite accindentali del coltello in caso di lavori gravosi e/o difficoltosi.

EDC (every day carry, trasportare ogni giorno) coltello chiudibile o fisso di piccole dimensioni utile per un uso quotidiano.

FALSE EDGE (falso CONTROFILO), bisellatura nella parte anteriore del dorso della lama senza tagliente.

FINGER GROOVE incavo/i ricavato/i nella manicatura (o nella lama) per favorire l'appoggio delle dita.

FIGHTER KNIFE (coltello da combattimento), coltello pensato per essere utilizzato a scopo difensivo/offensivo. Deve avere certe peculiarità come la leggerezza, la comodità in più prese, una bilanciatura arretrata... Non richiede l'utilizzo di acciai particolarmente performanti non esendo pensato per usi gravosi.

FLICK KNIFE (coltello a scatto), coltello chiudibile con una molla all'interno della manicatura che ne procura la fulminea uscita della lama generalmente tramite lo schiacciamento di un bottone sulla guancetta. Tipologia di coltello illegale in Italia.

FODERO custodia portatile di un coltello realizzato in cuoio o materiali plastici.

FOLDER coltello chiudibile.

FORPRENE elastomero termoplastico, ha buona resistenza all'abrasione, al calore a agli agenti chimici. Economico e di facile lavorabilità. Utilizzato per produrre impugnature.

FRAME (cartella), struttura o "scheletro" del manico del coltello, vedi anche Liner

FUZZ-STICKING è l'azione che si compie per staccare con un coltello dei pezzetti di legno lunghi e sottili da un tronco o da un bastone.

G-10 resina caricata con fibra di vetro molto resistente, discretamente resistente ad acidi e alte temperature, utilizzata per lo più per fabbricare le guancette delle manicature.

GHISA lega affine all'acciaio, ma con contenuto di carbonio normalmente superiore al 2.11%.

GLASS BREAKER vedi SKULL CRUSCHER.

GODRONATURA incisione di una parte metallica per creare una zigrinatura, presente normalmente sul dorso dei coltelli da outdoor.

GRIVORY termoplastica rinforzata al nylon, più resistente dello ZYTEL, è stabile alle basse e alte temperature e agli agenti acidi. Utilizzato per coltelli da allenamento che hanno un'ottima capacità di penetrazione.

GUANCETTA ciascuna delle due parti che compongono la manicatura dei coltelli chiudibili e dei fissi Full Tang*, indispensabili per un'impugnatura più confortevole e grippante.

GUARDIA (in inglese Hilt) appendice metallica e non che si trova tra l'impugnatura e lama, ha l'intento di evitare che la mano scivoli sul tagliente (nel caso di coltelli da combattimento anche utile a parare i fendenti dell'aversario). Può essere presente soltanto nella parte inferiore o anche in quella superiore del coltello.

GUTHOOK gancio per scuoiare.

HANDLE impugnatura

Macchina misurazione RockwellHRC unità di misura dei gradi ROCKWELL con i quali si determinano la durezza di una lama. Materialmente si stabilisce facendo penetrare un cono di diamante all'interno del materiale, più sarà la penetrazione e meno duro risulterà l'acciaio. La scala Rockwell ha come fondo la durezza del diamante (100 Hrc), nella coltelleria si spazia tra i 50 e i 70 Hrc.

HYTREL elastomero termoplastico poliestere, restistente a strappi e abrasione, eccellente flessibilità. Utilizzato nella produzione di manicature.

INLAY (intarsio), inserto presente in alcune guancette per motivi estetici o per donare maggiore grip con materiali ruvidi.

INOX acciaio (inossidabile) che non forma ossido a contatto con l'aria che ha una percentuale minima di Cromo pari al 13%.

KARAMBIT coltello di origine indonesiana, con la lama particolarmente ricurva, nato per il combattimento, viene utilizzato anche come utility.

KHUKURI (o KUKRI), coltello nepalese utilizzato sia come strumento di lavoro che come arma di difesa, di grandi dimensioni e con la lama leggermente curva.

KRATON gomma sintetica ottima per impugnature molto grippanti e confortevoli.

KYDEX fogli di materiale termoplastico molto resistente a urti, agenti chimici e graffi utilizzato come sostituto del cuoio nella produzione di foderi.

LANYARD HOLE foro per lacciolo

LINERS (cartelle*), lamine di metallo a cui si agganciano le guancette nei colteli chiudibili, irrobustiscono la struttura del coltello e sono indispensabili per il blocco lama Liner Lock*.

MACHETE coltello di generose dimensioni pensato per un utilizzo selvatico per tagliare e sfrondare, richiede leggerezza (per non stancare la presa) ed una buona elasticità. Quasi esclusivamente costruito con acciai ad alto tenore di carbonio che hanno un'ottima RESILIENZA.

MICARTA materiale composto da carta/cotone/lino stratificati e impregnati con resine, buona grippabilità ed esteticamente gradevole, utilizzato per la costruzione di guancette.Materiali impugnature

M.O.L.L.E. SISTEMA sistema tattico per agganciare foderi/tasche in molteplici posizioni su gillet tattici.

MULTIUSO coltelli chiudibili composti da diversi utensili oltre la/e lama/e come cacciaviti, forbicine, pinze, cavatappi, ecc. Vengono spesso anche chiamati "coltellini svizzeri" conseiderando che l'azienda di riferimento del settore è l'elvetica Victorinox.

NECK KNIFE (coltello da collo), piccolo coltello con il fodero che ha la possibilità di essere attaccato al collo con una catenella o un cordino. Nasce come coltello di emergenza per difesa, ma è ovviamente utilizzabile ocme EDC.

OSSIDO ATTIVO ruggine

OSSIDO PASSIVO ossido di ferro che si forma sulle lame di acciaio ad alto tenore di carbonio che si presenta come una leggera patina nera, non è dannoso e aiuta a preservare dall'OSSIDO ATTIVO (ruggine). Si può favorire il fiorire di questo ossido immergendo la lama in aceto o cola.

PARACORD cordino di nylon altamente resistente utilizzato in coltelleria per laccioli e per intrecciare manicature su coltelli fissi.

PIN vedi RIVETTI Chiamati "Mosaic Pin" quando sono particolarmente lavorati.

PIVOT perno sul quale ruota la lama dei chiudibili.

PLAIN EDGE filo piano

POCKET KNIFE (coltello da tasca), vedi anche EDC.

PUGNALE Arma Propria, si differenzia dal coltello (Arma Impropria) per la presenza del filo anche nella parte superiore della lama

RESCUE KNIFE (coltello da soccorso), coltello pensato per le forze dell'ordine per tagliare cinture e/o rompere vetri velocemente. Dotati di taglia cinghie e GLASS BREAKER, spesso hanno colori sgargianti per essere trovati facilmente e le lame sono scarsamente appuntite per evitare ferimenti accidentali.

RESILIENZA in coltelleria, capacità dell'ACCIAIO di resistere a forze di rottura. Possiamo immaginarla come una sorta di elasticità che permette alla lama di assorbire colpi violenti senza spezzarsi. La sua unita di misura è il Joule (J).

RICASSO la parte non tagliente, che si trova fra il manico e il tagliente del coltello.

RINVENIMENTO trattamento termico (si scalda la lama ad una certa temperatura per un certo lasso di tempo) eseguito appena terminata la TEMPRA per scegliere le caratteristiche finali del coltello (maggiore durezza e minore fragilità).
n.b. negli acciai inox, viene detto Distensione.

RIVESTIMENTO finitura della lama, nera o grigia, ottenuta tramite procedimenti chimici che impedisce alle lame ad alto tenore di carbonio di produrre ossido a contatto con l'aria.

RIVETTI piccoli tondini di metallo che vengono tagliati e ribattuti per agganciare la manicatura al coltello.

Materiali impugnatureSAN MAI detto anche acciaio laminato, è una barra formata da tre o più strati strati di acciaio diversi, generalmente un centrale più duro e due guance più morbide. 

- Maggiore durata del tagliente
grazie all'impiego di acciai di altissimo livello qualitativo ad alto tenore di carbonio (VG10, CoS, Shiro) o sinterizzati (SPG2), nel cuore della lastra (Core Steel), la lama una volta temprata, raggiunge durezze e prestazioni di taglio decisamente superiori a quelle raggiunte con l'utilizzo di acciai tradizionali.

- Maggiore resilienza
costruito con il principio delle spade giapponesi, l'acciaio multistrati è difficile da spezzare grazie alla tenacità dell'acciaio centrale (Core Steel) e all'elasticità dell'acciaio utilizzato per il rivestimento laterale (Stainless Steel).

- Migliore resistenza alla corrosione
l'acciaio utilizzato per gli strati esterni (Stainless Steel), garantisce alla lama una elevata resistenza alla corrosione. La combinazione dei due o più materiali utilizzati dalla Takefu Steel, genera, a livello galvanico, una struttura che migliora la resistenza alla corrosione anche sul filo.

- Facile lavorazione anche dopo il trattamento termico
sebbene normalmente l'acciao diventi più duro dopo la tempra, l'acciaio laterale utilizzato nella lavorazione a multistrati non perde la sua morbidezza e permette una facile lavorazione, foratura o saldatura anche dopo il trattamento termico. Per un'ottimale resa prestazionale della lama è raccomandato il trattamento criogenico.

- Miglioramento della resa estetica
I coltelli realizzati con acciaio multistato o a pattern in damasco al termine della lavorazione risultano esteticamente eleganti, raffinati e molto apprezzati da collezionisti in tutto il mondo.


SCRIMSHAW incisione su avorio e materiali similari.

SERRATED EDGE filo seghettato

SGUSCIO chiamato anche Colasangue perchè in passato si pensava potesse favorire l'uscita del sangue, ha la funzione di alleggerire la lama e dargli maggiore rigidità.

SKINNER (scuoiatore) coltello da caccia con una lama particolarmente "panciuta" per facilitare le operazioni di scuoio da parte dei cacciatori, spesso ha anche un gancio (GUTHOOK) per poter aprire facilmente le pelli. Costruiti quasi eslusivamente con ACCIAIO INOX trovandosi sempre a contatto con liquidi.

SKULL CRUSHER chiamato pù giustamente Glass Breaker è un'appendice appuntita presente sia in coltelli chiudibili che fissi alla fine della manicatura utilizzabile per rompere un vetro o altro.

SPAZIATORI lamine di materiale metallico o plastico adottate a scopo estetico da interporre tra il codolo e le guancette o in altre posizioni della manicatura.

SPYDEREDGE nome della seghettatura utilizzata da Spyderco.

SPYDERHOLE foro brevettato dalla Spyderco presente nella parte superiore della lama dei chiudibili per agevolarne l'apertura.

SUB-HILT sottoguardia

SURVIVAL KNIFE (coltello da sopravvivenza), lame robuste pensate per lavori pesanti in contesti selvaggi.

TALLONE porzione della lama più vicina all'impugnatura generalmente non affilata che spesso riporta incisioni o scritte.

TANG codolo, parte di acciaio nascosta dall'impugnatura.

TANTO particolare forma di lama tipicamente giapponenese che ha una curvatura molto accentuata nella parte più vicina alla punta, donandogli un'ottima penetrazione.

TEMPRA brusco raffreddamento della lama di acciaio dopo averla portata ad alta temperatura, processo eseguito per donargli maggiore durezza.

THICKNESS spessore

THICK spesso

THIN sottile

THUMB STUD piolo per favorire l'apertura dei chiudibili.

UNGHIATURA sistema di apertura formato da una profonda incisione presente nei FOLDER vicino al dorso della lama.

ZYTEL poliammide rinforzato con fibra di vetro, resistente al calore, autoestinguente, ottimo materiale per guancette e foderi.

 

coltelleria collini busto arsizio
Previous Recensione NITECORE SRT7i - Smartring, 3000 lumens - 580 metri
Next La Coltelleria Collini tra Le Stelle dell’ecommerce 2024
Related Articles
  1. NiteLab Ultra High Intensity UHi LED: L'inizio di una Nuova Era per le Torce a Led
    NiteLab Ultra High Intensity UHi LED: L'inizio di una Nuova Era per le Torce a Led
    06 Aug
  2. guida alla scoperta dei diversi tipi di meccanismi e sistemi di apertura dei coltelli da tasca
    guida alla scoperta dei diversi tipi di meccanismi e sistemi di apertura dei coltelli da tasca
    13 Sep
  3. Guida Completa ai Diversi Sistemi di Blocco dei Coltelli
    Guida Completa ai Diversi Sistemi di Blocco dei Coltelli
    10 Oct
Comment(s)




ecommerce sicuro